Menu
Trattamenti

Terapia innovativa per lo stimolo rigenerativo tessutale

Emoterapia Topica Tessutale Legamentosa o Intra-articolare di ginocchio o di spalla

Emoterapia Topica Tessutale Legamentosa o Intra-articolare di ginocchio o di spalla
 

Dr. Alberto Alexandre

 

Da circa 10 anni l'Unità Operativa di Immunoematologia e Dipartimento Trasfusionale Provinciale dell'U.L.S.S. 1 - Ospedale San Martino di Belluno (Primario Dott. Gaetano Caloprisco) ha messo a punto una terapia innovativa (ormai consolidata) per lo stimolo rigenerativo tessutale, che si basa sull'uso topico di colla di fibrina e gel di piastrine preparati da emocomponenti autologhi.

Le piastrine iperconcentrate (talora assieme alla componente monocitaria) sospese nel crioprecipitato, attivate al momento della applicazione su ulcere croniche e/o lesioni con perdita di sostanza oppure difetti di cicatrizzazione, liberano i loro potenti fattori di crescita esercitando uno stimolo locale molto efficace che porta alla guarigione delle lesioni nella maggior parte dei casi.

L'affinità di legame dei fattori di crescita piastrinici riguarda i recettori presenti sulle cellule di origine mesenchimale ed è molto elevata. L'esperienza maturata a tutt'oggi verte su circa 400 pazienti portatori di lesioni croniche di varia origine: post traumatica-chirurgica, diabetiche, vascolari (venose e arteriose), da pressione, ecc. I risultati sono molto buoni e questo tipo di trattamento adiuvante inizia ora a diffondersi presso più numerose strutture trasfusionali in un'ottica di collaborazione pluridisciplinare.

L'impiego nella riparazione tessutale riguarda anche l'osso ed è maturata una buona esperienza (circa 50 anni) in collaborazione con le U.O. di Ortopedia, per favorire la riparazione di pseudoartrosi, alcune di queste estesiti di osteomielite, spesso caratterizzate da mancanza di sostanza fino a 10cm, così come nella traumatologia caratterizzata da frattura scomposta. Più recentemente, sono state trattate lendinosi/degenerazione del tendine di Achille mediante infiltrazione del preparato nella compagine del tessuto, con ottimi risultati.

Nell'ambito della collaborazione iniziata tra il neurochirurgo Prof. Alexandre dell'Istituto EU.N.I. e l'Unità Operativa di Immunoematologia e Dipartimento Trasfusionale Provinciale dell'U.L.S.S. 1 - Ospedale San Martino di Belluno (Primario Dott. Gaetano Caloprisco) è proposta l'infiltrazione intradiscale di gel leuco piastrinico autologo arricchito di cellule CD34.

Per l'approntamento del prodotto è necessario procedere al prelievo delle emocomponenti mediante separatore cellulare e successive iniezioni legamentosa o intra-articolare di ginocchio o di spalla. L'indicazione quindi è per i processi degenerativi menisacli o per le lesioni della capsula - cuffia dei rotatori e per le lassità ligamantose che comportano la listesi ossea vertebrale lombo-sacrale.